• Soggiorno per 2 persone

  • 3 giorni, 2 notti

119,90

Validità 12 mesi dall'acquisto

|

Scopri tutti gli altri pacchetti

Savona, Albenga e la formaggetta di Capra - LIGURIA

Una Liguria insolita e poco conosciuta alla scoperta della provincia di Savona.

Il cofanetto comprende:

  • 1 notte in pernottamento e prima colazione in camera doppia
  • 1 Degustazione in Azienda Casearia

Il programma

1° Giorno: PARTENZA – FINALE LIGURE – ALBENGA

Questa zona della Liguria è conosciuta soprattutto per il mare e la spiaggia, siamo infatti vicini a Finale Ligure, dove le spiagge accontentano un po’ tutti i desideri, dalle sabbiose e facilmente accessibili, a quelle per chi ama un po’ di sana avventura prima del meritato bagno in mare. Ma se il periodo non è ancora adatto ad una sosta al mare potrete sempre optare per una visita alla città di

  • Albenga: Il centro storico conserva monumenti di importante valore artistico. In pochi metri troviamo il Battistero, maggiore monumento paleocristiano della Liguria risalente al V secolo, il Palazzo e la Torre del Comune (XIV sec.), la Cattedrale di S. Michele (XI sec.) con il suo campanile gotico (XIV sec.) e la Chiesa di S. Maria in Fontibus, di fondazione altomedievale ma con facciata gotica.

Sistemazione in hotel e pernottamento.

2° Giorno: SAVONA – RIENTRO

Colazione in hotel. Ecco cosa vi consigliamo di visitare oggi:

  • Savona:la “Città dei Papi” Sisto IV e Giulio II entrambi provenienti dalla famiglia savonese dei Della Rovere. Grazie all’eredità culturale ed artistica lasciata dai due grandi pontefici mecenati del Rinascimento, la città venne raggiunta da “grazie particolari per l’obbligo della patria” e divenne centro di un crocevia di fervori intellettuali. Lo sapevate che anche qui esiste una Cappella Sistina? Si tratta di uno dei monumenti più prestigiosi della città di Savona, come dimostra anche la sua denominazione, indicativa del rapporto di committenza che la lega all’omonima – e ben più nota – Cappella Sistina di Roma. Entrambe le costruzioni si devono infatti alla volontà dello stesso Pontefice, Sisto IV (1471-1484), ed entrambe costituiscono testimonianza del mecenatismo di quel papa e del nipote cardinale Giuliano Della Rovere, elevato più tardi al soglio pontificio con il nome di Giulio II (1503-1513).

Degustazione in Azienda Casearia