Chi siamo

“Dal 1979 ad oggi l’Unesco ha individuato in Italia ben 47 siti che per le loro caratteristiche naturali e culturali entrano a pieno titolo nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Dalle pitture rupestri della Valcamonica alle città barocche della Val di Noto, dal borgo marinaro di Chioggia ai trulli di Alberobello, dal centro storico di Pienza ai sassi di Matera, l’Italia è la nazione cha vanta il maggior numero di siti protetti al mondo. Questo patrimonio non può continuare ad essere abbandonato, trascurato o addirittura distrutto ma deve essere valorizzato perché continui ad essere una fonte di ricchezza culturale e perché divenga sempre di più anche una fonte di ricchezza economica. Questo è uno dei punti cardine del progetto Nostra Italia e del suo portale che racconta l’arte, la cultura, la storia e la natura italiana. Nostra Italia vuole accendere i riflettori proprio su quelle meraviglie straordinarie che il nostro Paese offre, da un lato per incentivare forme di turismo più responsabile ma dall’altro anche per mettere in luce, sostenere e promuovere quei luoghi ingiustamente trascurati e non per questo meno meravigliosi, che possono essere una fonte di attrazione per i paesi emergenti e per i nuovi mercati del turismo: la Cina, l’India, la Russia, il Sud America, i paesi arabi. Nostra Italia non è soltanto però arte e cultura. Infatti, da sempre, Italia è sinonimo soprattutto di creatività e il concetto di Made in Italy esprime soprattutto il successo che la nostra industria, il nostro artigianato, la nostra enogastronomia hanno saputo conquistare in tutto il mondo.
Una conquista per niente scontata e certamente non facile che è stata raggiunta attraverso un lungo lavoro, pesante fatica e tantissima passione. Una passione che Nostra Italia vuole mettere al centro dell’attenzione per valorizzare in maniera corretta il Made in Italy.